Blog

Home  /  Eventi   /  Cake Star a Bergamo: la nostra partecipazione
cake star bergamo bonati

Cake Star a Bergamo: la nostra partecipazione

Cake star non è la mia prima esperienza televisiva, anche se probabilmente quella di maggior successo a cui ho partecipato.

Prima di Cake Star

Dolci dopo il tiggì

Quando il rinomato Cake Star ancora non era stato ideato, nell’ormai lontano 2014 ho avuto la fortuna e l’onore di partecipare ad un programma televisivo con Antonella Clerici.

Questo programma consisteva in una sorta di spin-off de La prova del cuoco, chiamato Dolci dopo il tiggi.

Il format, molto simpatico, sebbene alquanto differente da Cake Star, proponeva una sfida tra pasticceri di tutta Italia, dove in circa mezz’ora bisognava realizzare un dolce che poi sarebbe stato votato da una giuria di maestri pasticceri diversi ogni volta.

Con la mia partecipazione ho vinto la prima settimana contro il campione in carica e successivamente sono ritornato a casa alla fine della seconda.

Un’esperienza molto bella e formativa e già allora avevo la netta sensazione che le mie avventure televisive non fossero ancora finite… anzi proprio il contrario.

Il casting per Cake Starcake star katia follesa damiano carrara

Proprio quest’estate, mentre stavo andando in vacanza, parlavo con mia moglie Francesca e le dicevo che sarebbe stato bello partecipare nuovamente ad un programma televisivo di settore.

L’azienda, Pasticceria Bonati, è cresciuta in questi anni, così come la mia professionalità e quindi avere una nuova occasione poteva significare tanto.

Dato che non succede mai nulla per caso, proprio durante le ferie, ho ricevuto una mail da una produzione televisiva che cercava pasticcerie in provincia di Bergamo per la selezione ad un format televisivo di successo.

Anche se non ho molte occasioni per guardare la televisione e non sono particolarmente ferrato sui programmi che vanno in onda in questo periodo, ho pensato che era l’occasione che stavo aspettando.

Sono tornato dalle ferie per qualche giorno per conoscere gli autori e partecipare al casting di un programma che ho scoperto essere di grande successo: Cake Star.

Format molto simpatico, dove ad ogni puntata 3 pasticcerie si sfidano per decretare la star della pasticceria della città in cui viene girato il programma.

Oltre all’occasione molto favorevole in sé, mi è sembrata anche una bella opportunità di crescita per tutta l’azienda e i suoi collaboratori.

Dopo il primo casting ne ho fatti altri, aspettando fiducioso di essere chiamato per partecipare. E così è effettivamente stato.

L’esperienza a Cake Star

Preparazione al programma televisivo

Dopo la conferma si sono susseguite moltissime settimane di intenso lavoro per organizzare al meglio la produzione in preparazione alla nostra partecipazione a Cake Star per la puntata di Bergamo.

La qualità dei nostri prodotti ha raggiunto livelli molto elevati già da diversi anni, ma la consapevolezza di andare in televisione ci ha dato quella spinta in più per risistemare quei 2/3 piccoli dettagli che fanno la differenza.

Questo è stato possibile grazie al grande lavoro del mio responsabile di produzione Fabio, che ha coordinato magistralmente tutto lo staff.

cake star pasticceria andrea bonatiDurante lo svolgimento della puntata dovevamo pensare alla presentazione del nostro pezzo forte oltre ad organizzarci (nel caso fossimo passati) anche per la preparazione del dolce della sfida finale.

Infatti il format prevedeva che di 3 pasticcerie, solo 2 avrebbero passato il turno per la sfida finale e solo una alla fine sarebbe stata la vincitrice.

La scelta del pezzo forte della Pasticceria Bonati e del dolce finale

Per il nostro pezzo forte abbiamo rivisitato quello che è stato per anni non solo il cavallo di battaglia della Pasticceria Bonati, ma anche il dolce più conosciuto della bergamasca, ovvero la Polenta e osei, completamente rivisitata e rinominata Polenta e osei 2.0.

Mi è parso importante raccontare a chiunque abbia avuto modo di vedere la puntata un pezzo di storia della nostra bellissima provincia.

Anche se a livello comunicativo sono preparato e nonostante sia già andato in televisione, ammetto che ogni volta l’agitazione e la preoccupazione fanno parte dell’esperienza.

Devo ringraziare l’ottima organizzazione, una produzione televisiva attenta e preparata e soprattutto il supporto del fantastico staff che ogni giorno lavora alla pasticceria Bonati.

Infatti per merito loro questa esperienza si è rivelata una bellissima opportunità che oggi sta contribuendo al grande successo di cui la Pasticceria Bonati gode già da diversi anni.

Comments

  • 26 Febbraio 2019
    reply

    Riccardo Capelli

    buongiorno giorno ho visto la puntata, primo complimenti per essere arrivato in finale è non vedo l’ora di passare in pasticceria a provare ancora i vostri pasticcini e torte .Quello che non ho trovato giusto in finale è che l’altro concorrente pasticciere ,cortinovis , é stato consigliato (la sua torta non prevedeva qualcosa di croccante )e ha fatto un errore con la castagna non sbucciata. Poi son tutti capaci presentare una torta già premiata fanne un altra !!.Complimenti a te e hai tuoi collaboratori

Post a Comment