La nostra Storia

Pasticceria Bonati, dal 1955 agli anni 2000

La Pasticceria Bonati inizia la propria attività nel 1955 in provincia di Bergamo grazie all’intuizione di Tiziano Bonati.

Inizialmente il lavoro si sviluppa in un laboratorio di pasticceria artigianale dove lavorano Tiziano Bonati e un dipendente. Nel corso degli anni ‘60 il lavoro di qualità ineccepibile incontra il favore di molti clienti e fornitori, e il laboratorio si specializza nella produzione e distribuzione all’ingrosso di prodotti di pasticceria fresca.

All’inizio degli anni ‘70 i dipendenti diventano 6. Nel 1977 Tiziano Bonati decide di allargare ulteriormente la sua rete vendita e inizia la costruzione dell’attuale complesso che ospita la Pasticceria Bonati. La struttura viene terminata nel 1980 e occupa una superficie produttiva di 1000 mq, con magazzino di 440 mq e un negozio aperto al pubblico di 100 mq. Nel corso del decennio i dipendenti aumentano a 25, con una produzione giornaliera di oltre 20.000 croissant che vengono distribuiti in tutta la provincia, oltre a una lunga serie di prodotti di pasticceria fresca e salata.

Nel 1994 il negozio è implementato con una caffetteria con 9 tavoli, e viene inaugurato il reparto gelato e cioccolateria per portare autonomia alla propria produzione. Nel 2000 Tiziano Bonati acquista un negozio per il commercio dei propri prodotti nell’importante cornice di Città Alta a Bergamo, che poi viene ceduto dalla famiglia nel 2004.

Dopo alcuni anni di incertezza dovuti alla scomparsa di Tiziano Bonati avvenuta nel 2005, nel 2007 l’azienda passa a due dei quattro figli, Andrea e Chiara Bonati. Viene allargata la caffetteria, che passa da 9 a 20 tavoli.

 

La nascita di una nuova visione: ecco il gluten free

Nel 2010 Andrea Bonati inizia un’opera di rinnovamento dell’intera produzione: dopo la scomparsa di Tiziano Bonati per coprire le esigenze produttive si era passati all’uso di semilavorati di altre aziende, e questo aveva portato a un livello di qualità non soddisfacente.

Andrea decide di introdurre nuovamente l’uso del lievito naturale ottenuto da madre acida per la produzione di grandi lievitati e pezzi da colazione. Sono state eliminate materie prime di scarsa qualità a vantaggio di ingredienti di prima scelta, quali burro belga, cioccolato svizzero, latte e panna di pascoli italiani selezionati. Queste scelte hanno portato l’azienda a differenziare la produzione permettendo una contrazione importante dei costi con un conseguente aumento del fatturato.

Nel 2014 Andrea e Chiara Bonati decidono di investire in un laboratorio e negozio completamente gluten free, inaugurato nell’ottobre del 2014. L’idea che anima la produzione è innovativa: l’azienda si occupa costantemente di ricerca e sviluppo, che la portano alla creazione di un esclusivo mix di farina da impiegare nella sua produzione. A ciò si aggiunge lo studio dedicato di ogni ricetta, per una qualità da ottimi livelli dei prodotti senza glutine, come altre pochissime aziende del settore.

Nel negozio si possono trovare prodotti di pasticceria fresca dolce, quali mignon, torte, biscotti, torte secche, e prodotti di forneria e pasticceria salata come grissini, fette biscottate e pizze.

 

Un successo tutto artigianale

Contemporaneamente, grazie alla visibilità e qualità riconosciuta, Andrea Bonati viene selezionato per un importante programma televisivo in onda sulla principale rete nazionale: RAI 1.

Visto l’enorme successo del negozio e i continui apprezzamenti, si decide di perseguire la strada dell’autoproduzione con un ulteriore e mirato investimento: un macchinario tecnologicamente avanzato per la trasformazione degli alimenti ed un dehor esterno dedicato a degustazioni e corsi.

Ad oggi l’azienda produce in autonomia selezionando solo le migliori materie prime direttamente dal produttore, prodotti quali spalmabili alla nocciola senza l’aggiunta di grassi estranei, confetture e marmellate con 70% di frutta, succhi di frutta naturali, canditi e tutti i semilavorati necessari alla produzione. In questo modo la qualità dell’azienda ha subito un’ulteriore spinta che porta il fatturato a un incremento di quasi il 40%.

L’azienda attualmente si sta impegnando per aumentare la propria capacità produttiva, con l’intenzione di ampliare il reparto gluten free per seguire un progetto di esportazione ed internazionalizzazione dei propri prodotti e della propria professionalità in paesi quali Cina e Regno Unito. Proprio recentemente i prodotti senza glutine della pasticceria Bonati sono stati esportati con grande successo a Shanghai da un gruppo di imprenditori del nord Italia.

Mission

Con la sua produzione sana e genuina, la Pasticceria Bonati si prefigge l’obiettivo di cambiare le abitudini della pasticceria proponendo un connubio tra innovazione e tradizione in maniera etica e sostenibile.